30 dicembre 2016

Emmett Williams

Emmet Williams (Greenville, South Carolina, 1925 – Berlino, 2007) cresce in Virginia e studia poesia con John Crowe Ransom al Kenyon College, per poi intraprendere studi antropologici all’Università di Parigi e lavorare come assistente per l’etnologo Paul Radin in Svizzera.

Poeta ed artista visivo, dal 1957 al 1959 collabora con Daniel Spoerri nel Darmstdt Circle of Concrete Poetry.

Negli anni ’60 è il coordinatore europeo del movimento Fluxus e membro fondatore del Domaine Poetique di Parigi.

Dalla metà degli anni ’60 fino ai ptimi anni ’70 è capo editore della rivista Something Else Press.

Dalla collaborazione con Pari&Dispari di Rosanna Chiessi a Cavriago, Reggio Emilia, e Francesco Conz, vengono create le edizioni Tangrams in Flux I e II e Dance Fragment, poesia visiva. Dick Higgins gli dedicò nel 1977 l’edizione “L’orecchio di Emmett Williams (edizioni Pari&Dispari).

Del 1991 è la sua autobiografia My Life in Fluxus – And Vice Versa, mentre nel 1996 è onorato del Hannah-Höch-Preis per la sua vita lavorativa.

 

 

 

Edizioni
Pubblicazioni