3 Maggio 2021

Pittore, Carlo (Charles J. Stanley)

Carlo Pittore, (14 maggio 1943 New York-17 luglio 2005) nato Charles J. Stanley è stato un pittore, educatore, attivista artistico ed editore americano di arte figurativa e ritrattistica. Fu un pioniere del movimento Mail Art ed è noto per aver aperto la prima galleria d’arte indipendente nell’East Village, Manhattan. Nel 1987 Pittore ha fondato “The Academy of Carlo Pittore” a Bowdoinham, nel Maine. Pittore si è laureato alla Port Washington High School (1961), dove è stato attivo nelle scene politiche e di dibattito. Successivamente si è diplomato alla School of the Museum of Fine Arts di Tufts (1966) e ha conseguito la laurea presso la Brooklyn Museum Art School (1978).

Pittore ha cambiato il suo nome negli anni ’70 mentre studiava all’estero a Roma, in Italia. I bambini lo hanno soprannominato “Carlo Pittore”, (“Charles the Painter”). Da lì ha studiato al Chelsea College of Arts di Londra.

Negli anni ’70, Pittore e il suo amico Bern Porter pubblicarono arte postale sotto la serie di francobolli “Post Me”, che pubblicò attraverso “Pittore Euforico, New York”.  Pittore ha anche pubblicato opere come “Maine Moments in New York” (1979), “Coll Colleghi” (1979), Le avventure di Carlo Pittore “(1979) e” Salva la Campagna Romana “(1982), libro “Bern! Porter! Interview!” con timbri originali in gomma e per posta.

Pittore ha aperto “La Galleria dell’Occhio” nel 1980. È stata la prima galleria d’arte indipendente nell’East Village, New York City. Ben noto come uno spazio artistico con finestre a livello stradale aperto 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, fu durante questo periodo che Pittore incontrò e fece conoscenza con artisti come Chuck Welch (alias il Cracker Jack Kid), Ray Johnson e Keith Haring. Le opere di Pittore sono state esposte in luoghi come Italia, Belgio, Tokyo, Chicago, New York (Museum Modern Art, Getty Institute for Art History & The Humanites, New York City Public Library), Los Angeles, Spagna, Norvegia e ora sono presenti in collezioni private in tutto il mondo.

A causa della devastazione causata dallo scoppio dell’HIV / AIDS negli anni ’80, Pittore lasciò il Lower East Side di Manhattan e si trasferì definitivamente nel Maine. Nel 1987 ha fondato “The Academy of Carlo Pittore” a Bowdoinham, nel Maine. Qui ha invitato artisti da tutto il mondo a condividere le loro conoscenze e talenti in un forum accademico; mentre lui stesso ospitava corsi di disegno, dipingeva e disegnava gli artisti (e modelli) e cucinava anche per loro.

Pittore dipinge in stile figurativo e ritrattistico, concentrandosi principalmente sulla forma di studio del nudo. Per questo motivo, i critici e gli obiettori occasionalmente consideravano il suo lavoro “erotico” piuttosto che arte oggettiva. Per tutta la vita, Pittore fu estremamente schietto nei confronti di tali critici e di ciò che percepiva come “ignoranza” nei confronti della sua arte o arte in generale. Non ha evitato né di esprimere la sua opinione in lettere all’editore né di rimuovere le sue mostre dalle gallerie d’arte o dalle proiezioni pubbliche. I colori rosso e verde (simboli della bandiera italiana) erano due componenti essenziali nel lavoro di Pittore che definivano la sua convinzione e comprensione nell’applicazione della tavolozza complementare. Il contrasto di queste due combinazioni di colori si manifesta ripetutamente in tutte le sue opere; come si può vedere in “Portrait of Blair Tily” (1987), “Opera – Self Portrait” (1981), “La Buffonera” (1983) e “Portrait of a Skeptic” (1996).

Rosanna Chiessi dagli anni ’70 in poi intrattiene rapporti stretti di lavoro ed amicizia con gli artisti componenti del gruppo Fluxus, in particolare residenti a New York e tramite questi viene a contatto con numerosi altri artisti, tra i quali Carlo Pittore e Ray Johnson. Gli incontri si svolgono sia a New York che a Reggio Emilia e a Cavriago dove gli artisti realizzano numerose opere ed edizioni (Pari&Dispari). Altro aspetto di comune interesse artistico di Carlo Pittore e Rosanna Chiessi è la mail art, di cui l’artista fu un pioniere.

Eventi
Edizioni
Pubblicazioni