5 maggio 2015

Rafael Alberti

Rafael Alberti (El Puerto di Santa María, 1902 – Cadice, 1999), spagnolo di origini italiane, entra fin da giovane in contatto con gli artisti e gli scrittori della Residencia de Estudiantes di Madrid, poi esponenti della Generazione del 27.
Costretto a vita ritirata per malattia, pubblica, nel 1924, la raccolta di poesie Marinero en tierra che vince il Premio Nacional de Literatura. Seguono altri importanti lavori come Cal y Canto, Sobre los ángeles, Sermones y moradas e El hombre deshabitado.
Dal 1931 entra nel Partito Comunista de Espãna fondando rivista rivoluzionaria Octubre e partecipa alla lotta contro il fascismo.
Nel 1939, dopo la sconfitta repubblicana, si rifugia in Francia, in Argentina e infine, nel 1963, a Roma, dove frequenta i circoli intellettuali progressisti ed in particolare Elena Clementelli, Walter Mauro e Luigi Silori.
Rientra in Spagna solo nel 1977, dopo la morte di Francisco Franco, dove ottiene il Premio Cervantes.

Rosanna Chiessi, prima come Grafica Internazionale poi come Pari&Dispari ha collaborato con Rafael Alberti dagli anni’70 fino al 1990, producendo edizioni, tante opere, partecipando a fiere. Durante il periodo romano dell’artista, negli anni ’70, nasce un profondo sodalizio tra Rosanna Chiessi e Rafael Alberti, insieme producono le edizioni “Alberti per Picasso”, il libro “Gli otto nomi per Picasso”, “Il gioco dell’oca toro”, poi nel 1985 “Le Quattro stagioni” e altre opere.

 

Eventi
Pubblicazioni