5 Maggio 2015

Nanni Balestrini

Nanni Balestrini, (Milano il 2 luglio 1935 – Roma 20 maggio 2019) è stato poeta e romanziere.  Agli inizi degli anni ’60 fa parte dei poeti ‘Novissimi’ e del ‘Gruppo 63′, che riunisce gli scrittori della neoavanguardia. Nel 1963 compone la prima poesia realizzata con un computer. E’ autore, tra l’altro, del ciclo di poesie della ‘signorina Richmond’ e di romanzi sulle lotte politiche del ’68 e degli anni di piombo come Vogliamo tutto e Gli invisibili. Ha svolto un ruolo determinante nella nascita delle riviste di cultura ‘Il Verri’, ‘Quindici’, ‘Alfabeta’, ‘Zoooom’. Attivo anche nel campo delle arti visive, ha esposto in numerose gallerie in Italia e all’estero e nel 1993 alla biennale di Venezia.

Il legame tra Nanni Balestrini e Rosanna Chiessi risale agli anni ’70, numerosi sono infatti gli incontri con gli amici comuni, quali Corrado Costa, Adriano Spatola, Giulia Niccolai, Renato Barilli, Arrigo Lora Totino, Renzo e Marisa Bonazzi e tanti altri, oltre alle attività culturali organizzate insieme. Nanni Balestrini è fortemente legato a Reggio Emilia, già dagli anni ’60, quando viene a Reggio Emilia, al teatro Valli (1964), per il secondo incontro ufficiale del “Gruppo 63”, movimento letterario di neoavanguardia composto da giovani intellettuali fortemente critici nei confronti delle opere letterarie ancora legate a modelli tradizionali tipici degli anni cinquanta. Tra gli anni ’90 e 2000 promuove con il Comune di Reggio Emilia ed il comitato composto da Barilli, Caliceti e Burani “Ricercare, Laboratorio di nuove scritture”, manifestazione aperta alla prosa e alla poesia  per la ricerca dei nuovi scrittori italiani.

Si riportano alcune immagini d’incontro e collaborazione tra Pari&Dispari e Nanni Balestrini.

1998, Inaugurazione della mostra dedicata a Corrado Costa nella galleria di via S.Carlo di Pari&Dispari con Nanni Balestrini, Arrigo Lora Totino, Aldo Tagliaferro, Giovanni Rubino e Rosanna Chiessi

  

Tra le ultime iniziative che Nanni Balestrini realizza insieme a Pari&Dispari si ricorda l’evento Regalare il mare, promosso con la Fondazione Morra, l’Assessorato alla Cultura di Capri e Antemussa-l’isola della conoscenza nel 2009.  Regalare il mare è il primo dei tre eventi che si terranno lungo via Krupp, la strada che congiunge il centro di Capri a Marina Piccola, riaperta in quel periodo dopo tanti anni, a seguito di importanti lavori di messa in sicurezza.  Mentre il poeta e scrittore Nanni Balestrini declama i suoi versi, l’artista Bruno Picariello  porta metaforicamente il mare lungo il suo percorso, stendendo una striscia di raso blu lunga circa 1000 metri su cui sono tracciate a tempera bianca le parole del poeta. Una volta deposta la striscia, risalendo la via, l’artista ritaglia frammenti di mare contenenti le parole di Nanni Balestrini e li dona a tutti coloro che partecipano all’evento.

<<VIDEO REGALARE IL MARE>>

Nel 2017 in occasione della mostra organizzata presso la Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, per l’inaugurazione degli Archivi fotografici donati  da Pari&Dispari, viene esposto il catalogo/opera Regalare il mare, prodotto con i reperti della performance caprese. <<Visita la mostra >>

2009,  Nanni Balestrini e Bruno Picariello, Regalare il mare. Capri 2009, “ViaKrupp” Performance di Nanni Balestrini e Bruno Picariello Edizioni Pari&Dispari; Fondazione Morra, 2009, 1 volume, 29×29,5 cm, edizione di 103 esemplari numerati. Contiene 10 foto a colori, un testo di Nanni Balestrini e un drappo di seta blu con frammenti di poesia.

Nel 2011, in occasione dei 150 anni d’Italia, Rosanna Chiessi organizza il terzo evento in via Krupp, Sbandierare l’arte, un’installazione sulle pareti di roccia di 25 bandiere realizzate da altrettanti artisti di fama internazionale. L’installazione, resa possibile da un progetto dell’ing. De Martino e dall’Associazione Ambientalista Capri Outdoors, rimane visibile dal mare fino a fine estate.

La bandiera Poema di Nanni Balestrini “Parole Tricolori”

<<VIDEO SBANDIERARE L’ARTE>>